ATTENZIONE!!!

Ricordate: potete utilizzare il materiale che ho creato purché citiate la fonte.
Licenza Creative Commons
Papaveri e papere diIbone Bueno Vicente è distribuito con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.

Benvenuti al mio blog!

Grazie per il tempo che dedicate all'italiano!

giovedì 18 febbraio 2010

SOGNI DA SIRENA

C’era una volta
e davvero c’era,
una dolcissima
e allegra sirena.
Ella nuotava
nel fondo del mare
facendo sentire
il suo gaio cantare.
Nuotava a ponente,
nuotava al tramonto
ma a volte sentiva
stretto il suo mondo.
“Se fossi regina
o una principessa,
avrei un bel palazzo
tutto per me stessa!”
“Sirena carina,
mi vuoi sposare?”
“Lasciami, Tritone,
che debbo sognare!”
Cosí trascorreva
i suoi giorni giuliva
ma l’insoddisfazione
il suo cuore assaliva.
“Se fossi una donna,
una donna davvero,
avrei ai miei piedi
tutto il mondo intero!”
“Sirenetta carina,
vuoi essere mia sposa?”
“Lasciami, brutto pesce,
nel mio mondo rosa!”
Il tempo passava,
la vita scorreva
ma lei amareggiata
non se ne accorgeva.
“Se fossi una fata
piena di magia,
uscirei da sta gabbia
di malinconia!”
“Creatura stupenda,
vuoi stare con me?”
“Lasciami in pace,
mica sei un re!”
Perdeva la voce,
il colore sbiadiva
e lei sempre triste
dal mondo fuggiva.
“Se fossi una stella
splendente del cielo,
scioglierei la neve,
la grandine, il gelo!”
“Figliola adorata,
reagisci, a te bada!”
“Oh mio padre amato,
ho perso la strada!”
Sognando e in rimpianti
la vita passò
e un giorno di autunno
vecchia si trovò.
“Se fossi io stata
la dolce sirena
che allegra cantava
senza nessuna pena!
Se avessi ascoltato
amici e corteggiatori,
anziché perdermi
in sogni viaggiatori!
Se avessi vissuto
invece di sognare,
ora non dovrei morire
ignorata dal mare!”
Si chiusero gli occhi,
si spense il sorriso,
la morte arrivò
al suo triste viso.
Mancata principessa,
non fosti regina,
non fosti una stella
né fata turchina.
Nemmeno sirena!
I sogni son belli
e inseguirli fa bene
ma senza rinunciare
al gusto delle cose vere.
(Ad Iris dalla mamma)

Nessun commento:

Posta un commento

Puoi lasciare qui il tuo commento sul tema